Know-how di V‑ZUG: FAQ

Nella nostra sezione FAQ troverete le risposte alle domande più frequenti sugli elettrodomestici V‑ZUG. Sono molto utili per acquisire velocemente informazioni.

Cerchi direttamente qui le domande e le risposte o vada all'area tematica desiderata utilizzando i filtri.

    • Cura e pulizia

    <p>Perché e con quale frequenza occorre decalcificare il RefreshButler?</p>

    L’apparecchio rileva automaticamente quando è necessario eseguire una decalcificazione. Se si utilizza il programma «Ravvivare» o «Igienizzazione» ogni 2 giorni, si possono prevedere gli intervalli di decalcificazione elencati di seguito. Intervallo di decalcificazione in base alla durezza dell’acqua: ▪ ogni 3 mesi circa con acqua dura ▪ ogni 4 mesi circa con acqua media ▪ ogni 7 mesi circa con acqua dolce

    • Cura e pulizia

    <p>Quali sono i decalcificanti adatti?</p>

    Per la decalcificazione consigliamo di utilizzare esclusivamente Durgol Swiss Steamer.  I decalcificanti normalmente reperibili in commercio non sono adatti, perché possono contenere additivi schiumanti o non essere sufficientemente efficaci. Un decalcificante diverso può produrre una schiuma eccessiva, avere un effetto decalcificante insufficiente o, in casi estremi, danneggiare l’apparecchio.

    • Funzioni, consigli e accorgimenti

    <p>La DualDry diffonde aria calda?</p>

    Durante l’asciugatura della biancheria a ricircolo d’aria, l’aria della stanza (e quindi i vestiti) viene deumidificata; a tal fine viene utilizzata una pompa di calore. La temperatura dell’aria espulsa è solo leggermente superiore alla temperatura dell’aria ambiente. Durante il funzionamento la DualDry cede all’ambiente circa 350–400 W di energia termica. Ciò significa che l’aria espulsa durante il normale funzionamento è di 5–10 °C superiore alla temperatura ambiente, ma non è riscaldata elettronicamente, il che si traduce in valori di efficienza energetica molto buoni. Se la DualDry diffonde aria molto calda, la causa è spesso da ricercarsi nel filtro per lanugine intasato. Solo durante l’asciugatura nel tamburo la biancheria viene asciugata con aria riscaldata.

    • Funzioni, consigli e accorgimenti

    <p>Si può cambiare il flusso dell’aria?</p>

    No, il flusso dell’aria non può essere cambiato, tuttavia fattori quali dimensioni del locale, quantità di biancheria o modo di stendere la biancheria sono più decisivi, perché la circolazione dell’aria ha solo un impatto limitato sull’asciugatura.

    • Funzioni, consigli e accorgimenti

    <p>In che modo si eliminano efficacemente le pieghe?</p>

    L’eliminazione delle pieghe dipende in grande misura dal tipo di tessuto, perché le varie tipologie di fibre si comportano in modo diverso. Le pieghe si eliminano molto più facilmente ad es. nei tessuti misto cotone e poliestere o nella lana, rispetto a lino, cotone o seta. Nelle camicie in cotone con l’indicazione «no stiro» o «facile da trattare», l’eliminazione delle pieghe può risultare migliore.

    • Funzioni, consigli e accorgimenti

    <p>Come avviene la sanificazione dei tessuti?</p>

    Il programma extra Igienizzazione elimina i germi a una temperatura elevata (oltre 60 °C) con una maggiore durata del processo. Analisi effettuate in laboratori indipendenti confermano una riduzione dei germi fino al 99,99 %.

    • Funzioni, consigli e accorgimenti

    <p>Come posso usufruire di tariffe elettriche convenienti?</p>

    Si può impostare la funzione di avviamento ritardato fino a 24 ore per usufruire delle tariffe orarie ridotte del fornitore di elettricità e utilizzare la lavatrice in tali orari. Le lavatrici AdoraLavatrice attuali sono inoltre dotate della funzione intelligente di avviamento ritardato OptiTime che, abbinata alla tariffa ridotta, consente di risparmiare fino a un ulteriore 63 % di energia per ogni ciclo di lavaggio, utilizzandola ad es. durante la notte.

    • Funzioni, consigli e accorgimenti

    <p>Come è cambiato il consumo di acqua di una lavatrice moderna rispetto a un modello di 20 anni fa?</p>

    Un modello degli anni ’90 consumava 80 litri di acqua e 1,25 kW di corrente elettrica, un modello attuale utilizza soli 39 litri di acqua e 0,85 kW di corrente. Il consumo di acqua varia in funzione del grado di sporco e della durezza dell’acqua. Le lavatrici AdoraLavatrice sono dotate della funzione EcoManagement che visualizza la quantità di acqua e l’energia utilizzate durante l’ultimo ciclo di lavaggio, inoltre consente di visualizzare i valori medi degli ultimi 20 cicli di lavaggio.

    • Funzioni, consigli e accorgimenti

    <p>Cosa s’intende per modalità MonoFridge?</p>

    Con MonoFridge si può trasformare lo scomparto congelatore in un normale vano frigorifero in poche ore e creare ancora più spazio per gli alimenti freschi.

    • Funzioni, consigli e accorgimenti

    <p>Cosa si intende per EcoStandby nelle lavatrici?</p>

    Le lavatrici AdoraLavatrice e Unimatic hanno un consumo minimo di corrente in stand-by, pertanto consentono di ridurre il consumo energetico della famiglia.

    • Funzioni, consigli e accorgimenti

    <p>Cosa s’intende esattamente con Vibration Absorbing System (VAS)?</p>

    La nuova Adora compensa attivamente gli squilibri della centrifugazione tramite VAS. Per questo è particolarmente silenziosa e dal funzionamento altrettanto regolare. Il rumore strutturale e la sua trasmissione agli ambienti adiacenti sono notevolmente ridotti, il che rende Adora ideale per l’uso in appartamenti o in edifici con un involucro impermeabile come quelli costruiti secondo lo standard MINERGIE®. Le misurazioni ufficiali lo dimostrano: l’Adora di V-ZUG con VAS è perfetta per il rispetto dei severi requisiti richiesti dalla norma SIA 181.

    • Funzioni, consigli e accorgimenti

    <p>Cos’è esattamente WetClean di V-ZUG?</p>

    WetClean inizia una nuova era del lavaggio per gli indumenti particolarmente delicati che più amate, dal vestitino nero, all’abito lungo da sera, fino alla camicetta elegante con volant: ora puoi lavare in lavatrice i tuoi capi più preziosi che possono essere lavati in acqua. Ma solo se hai un’Adora SLQ. V-ZUG si adopera per un utilizzo dell’acqua intelligente e moderato; abbiamo sviluppato una tecnologia innovativa che sfrutta la forza dell’acqua per lavare capi particolarmente delicati. La nuova Adora SLQ è dotata di un circuito interno separato dell’acqua. Uno speciale ugello di distribuzione bagna delicatamente i capi dall’alto, con un processo di lavaggio particolarmente delicato che equivale a un programma di benessere per i tessuti.

    • Funzioni, consigli e accorgimenti

    <p>Quanta biancheria si può asciugare?</p>

    Il carico nominale per il ciclo di asciugatura all’interno della macchina è di 1–7 kg. Se si utilizza l’asciugatura biancheria a ricircolo d’aria, la superficie del locale non dovrebbe essere superiore a 25 m². L’asciugatrice a ricircolo d’aria presenta una potenza di asciugatura di 1,34 kg/h, che corrisponde a un pieno carico da 7 kg in circa 5 ore.

    • Funzioni, consigli e accorgimenti

    <p>Per cos’è particolarmente indicato il programma per risparmio notturno?</p>

    Il programma per risparmio notturno dell’Adora riduce il consumo di energia del 40 % e di acqua del 20 %. Così si sfruttano le tariffe notturne e si tutela l’ambiente, inoltre l’Adora è silenziosissima.

    • Funzioni, consigli e accorgimenti

    <p>Posso asciugare anche capi particolarmente delicati?</p>

    Il programma «Super delicato» è la soluzione tanto attesa che garantisce l’asciugatura dei vostri capi delicati a 55 °C in soli 90 minuti. Un consiglio: per ottenere la massima cura possibile dei capi, non caricare eccessivamente il tamburo.

    • Funzioni, consigli e accorgimenti

    <p>Le lavatrici V-ZUG mi aiutano con i capi spiegazzati dal lavaggio?</p>

    Il nostro programma Lisciatura è un ulteriore elemento di spicco dell’ampia gamma di soluzioni V-ZUG. Il programma è indicato soprattutto per camicette, camicie, t-shirt e pantaloni in cotone e ha una durata di circa 20 minuti. I capi vengono appesi alle grucce non ancora completamente asciutti. All’occorrenza basta una stirata rapida e tutto apparirà come nuovo.

    • Funzioni, consigli e accorgimenti

    <p>A cosa serve il pannello di comando mobile?</p>

    La tua comodità ci sta a cuore. Grazie alla struttura articolata, il pannello dei comandi può essere orientato in base alle vostre preferenze.

    • Funzioni, consigli e accorgimenti

    <p>A cosa serve il programma Asciugatura extra?</p>

    Questo programma è indicato per tessuti spessi, a più strati, e per carichi di tessuti differenti. Non è indicato per T-shirt e biancheria intima perché possono restringersi.

    • Funzioni, consigli e accorgimenti

    <p>A cosa serve il programma Asciugatura normale?</p>

    Questo programma è indicato per carichi con tessuti dello stesso tipo, ad es. asciugamani o indumenti intimi.

    • Funzioni, consigli e accorgimenti

    <p>Quanto è importante che la cappa aspirante copra l’intera superficie del piano cottura?</p>

    Una cappa aspirante che sovrasta completamente il piano cottura ha prestazioni di aspirazione migliori. Per questo motivo i cassetti estraibili sono molto efficaci. In presenza di cappe parete e isola è necessario accertarsi che coprano gran parte del piano cottura.

    • Funzioni, consigli e accorgimenti

    <p>Qual è la differenza tra una cappa aspirante ad aria di scarico e una a circolazione dell’aria?</p>

    Le cappe aspiranti ad aria di scarico necessitano di uno sbocco all’aperto. Convogliano i fumi di cottura direttamente all’aperto attraverso il filtro metallico del grasso. Nelle cappe aspiranti a circolazione dell’aria, l’aria aspirata viene ripulita attraverso un filtro a carboni attivi e successivamente reimmessa nella cucina. Questa opzione è indicata soprattutto quando la cucina non consente in alcun modo di convogliare i fumi di cottura all’esterno attraverso la cappa aspirante. Pressoché tutte le cappe aspiranti V-ZUG possono essere azionate sia nel modo di funzionamento con aria di scarico, sia in quello di circolazione dell’aria.

    • Funzioni, consigli e accorgimenti

    <p>Come funziona il comando «Tip and go»?</p>

    Premendo un singolo tasto si seleziona uno dei programmi principali. Tutte le impostazioni necessarie vengono automaticamente associate al programma. Le funzioni supplementari possono essere selezionate premendo il relativo tasto. Se entro 20 secondi non viene premuto alcun tasto, il programma selezionato si avvia automaticamente.

    • Messa in funzione e utilizzo

    <p>In che modo posso risparmiare acqua durante il lavaggio?</p>

    Le lavatrici AdoraLavatrice Vx000 sono dotate di serie dell’economizzatore automatico a carico parziale, una funzione completamente automatica che rileva la quantità di bucato presente nel cestello all’avvio di ciascun ciclo di lavaggio. In tal modo la lavatrice risparmia fino al 60 % di acqua, anziché riempire inutilmente il cestello.

    • Funzioni, consigli e accorgimenti

    <p>Perché nel modello V6000 non è presente il sistema OptiDos?</p>

    Non è possibile inserire OptiDos nell’AdoraLavatrice V6000 perché la presenza della pompa di calore riduce lo spazio disponibile.

    • Messa in funzione e utilizzo

    <p>Vorrei collocare l’asciugatrice accanto alla lavatrice. Posso scegliere la direzione di apertura delle porte?</p>

    Tutte le nuove lavatrici (Adora) e asciugatrici (Adora) sono disponibili con cerniera della porta a destra o a sinistra. Così si può scegliere la versione più adatta alla propria situazione.

    • Funzioni, consigli e accorgimenti

    <p>Perché la funzione DualDry non è stata prevista per la Unimatic?</p>

    La funzione DualDry è stato prevista nell’Adora perché la portata di aria non è sufficiente per una lavanderia condominiale, inoltre i modi di funzionamento non possono essere avviati contemporaneamente. Se nel locale è presente della biancheria stesa e una seconda persona utilizza l’asciugatrice, si esclude la possibilità di asciugare la biancheria con ricircolo d’aria e l’umidità dell’aria all’interno del locale non viene più regolata.

    • Cura e pulizia

    <p>In che modo prevengo la formazione di muffa?</p>

    La formazione di muffa è causata da un’eccessiva umidità dell’aria all’interno del locale. Per rimuovere l’umidità dal locale, avviare la funzione di asciugatura biancheria a ricircolo d’aria ogni volta che si stende la biancheria. In alternativa è possibile selezionare il Programma per la regolazione dell’umidità.

    • Funzioni, consigli e accorgimenti

    <p>DualDry: perché il Programma per la regolazione dell’umidità è limitato a un massimo di 7 giorni?</p>

    Questa limitazione mira a evitare che l’apparecchio possa essere utilizzato come deumidificatore dell’abitazione. Non è stato progettato per un impiego di questo tipo. La durata di funzionamento influisce sui componenti e può anche pregiudicare la sicurezza. È stato definito un periodo di 7 giorni perché è generalmente considerato sufficiente per lavare e asciugare la biancheria.

    • Funzioni, consigli e accorgimenti

    <p>Che tipi di frigorifero esistono?</p>

    Vi sono frigoriferi con o senza scomparto congelatore interno, solo congelatori, frigoriferi/congelatori combinati e frigoriferi per vini. I frigoriferi a incasso sotto il piano di lavoro sono indicati per monolocali e piccole abitazioni. I frigoriferi tradizionali vengono inseriti negli armadi alti e sono disponibili in versione interamente integrata o nei colori Bianco o Nero. Il FoodCenter è il gigante fra i frigoriferi che dispone di un vano frigorifero davvero enorme e di una macchina per il ghiaccio che eroga cubetti di ghiaccio, ghiaccio tritato e acqua ghiacciata. Proponiamo anche frigoriferi e congelatori di lusso della linea Supreme, che offrono molto spazio e flessibilità nell’organizzazione delle provviste.

    • Funzioni, consigli e accorgimenti

    <p>Esistono frigoriferi con una macchina per il ghiaccio integrata?</p>

    Il FoodCenter, il CombiCooler Supreme e il Freezer Supreme (gli apparecchi della linea Supreme sono disponibili solo in mercati selezionati) sono tutti dotati di una macchina per il ghiaccio che eroga cubetti di ghiaccio, ghiaccio tritato e acqua ghiacciata. Perfetti per i cocktail!

    • Funzioni, consigli e accorgimenti

    <p>Come posso mantenere freschi a lungo carne, pesce e insaccati?</p>

    La zona FreshControl offre le condizioni ottimali per conservare più a lungo carne, pesce, pollame e insaccati a temperature vicino al punto di congelamento, così da avere alimenti freschi senza dover far la spesa ogni giorno. Spesso chiamata zona 0 gradi, la zona FreshControl è ideale a tale scopo quando l’umidità è bassa.

    • Funzioni, consigli e accorgimenti

    <p>Cosa devo sapere sulle cappe aspiranti con circolazione dell’aria?</p>

    Rispetto alle soluzioni ad aria di scarico, nelle cappe aspiranti con circolazione dell’aria occorre prestare attenzione a un minor numero di aspetti, in particolare se si dispone di un impianto di riscaldamento che scarica in un comignolo (ad es. apparecchi di riscaldamento a gas, gasolio o carbone, scaldaacqua istantanei, boiler e camini aperti). L’installazione è semplice e se la cappa aspirante viene utilizzata nel modo di circolazione dell’aria con filtro a carboni attivi, non vi sono limitazioni di funzionamento. Per utilizzare il modo di circolazione dell’aria è necessario prevedere appositi filtri a carboni attivi che assorbono gli odori sgradevoli e assicurano aria fresca in cucina mentre si cucina.

    • Messa in funzione e utilizzo

    <p>Posso utilizzare l’ammorbidente?</p>

    Sì. L’ammorbidente è compatibile con entrambi i processi di asciugatura. Non fa alcuna differenza che la biancheria venga asciugata nel tamburo o stesa. I depositi di ammorbidente sulla superficie del tamburo vengono ridotti al minimo dalle basse temperature.

    • Messa in funzione e utilizzo

    <p>Di che tipo di allacciamento elettrico ho bisogno?</p>

    Di una normale presa a 230 volt (con protezione T13/10 A).

    • Messa in funzione e utilizzo

    <p>Come deve essere posizionata la DualDry?</p>

    Il posizionamento è raffigurato nelle istruzioni di installazione.

    • Messa in funzione e utilizzo

    <p>Posso modificare il grado di asciugatura con un’asciugatrice V-ZUG?</p>

    Le asciugatrici V-ZUG sono concepite per il minimo consumo energetico possibile. Un sensore di umidità misura costantemente il grado di asciugatura della biancheria, tuttavia se i capi risultano poco o troppo asciutti, il grado di asciugatura può essere modificato in base alle proprie esigenze.

    • Messa in funzione e utilizzo

    <p>Devo utilizzare un ammorbidente per lavare i capi che in seguito desidero asciugare in asciugatrice?</p>

    Non utilizzare alcun ammorbidente per il lavaggio dei capi destinati all’asciugatura in asciugatrice, a meno che il produttore non indichi diversamente. Il ciclo di asciugatura lascia automaticamente la biancheria morbida e soffice al tatto. Utilizzando un ammorbidente, con il tempo sulle pareti del tamburo e sui sensori di umidità si può formare una sottile patina pressoché invisibile che può causare malfunzionamenti e impedire all’apparecchio di ottenere il grado di asciugatura richiesto.

    • Funzioni, consigli e accorgimenti

    <p>L’apparecchio è dotato di una pompa di scarico?</p>

    Sì, è presente una pompa di scarico integrata. L’altezza massima di mandata della pompa di scarico è di 1,2 m.

    • Funzioni, consigli e accorgimenti

    <p>Quanti cicli di lavaggio è possibile eseguire con il contenuto di un serbatoio OptiDos prima di doverlo riempire nuovamente?</p>

    Entrambi i dispenser OptiDos possono essere riempiti con 1,2 l di detersivo liquido o ammorbidente. OptiDos calcola il dosaggio ottimale in funzione del programma selezionato e della quantità di biancheria nel cestello. Mai più errori di dosaggio! Esempi: per biancheria poco sporca con acqua di durezza media il dosaggio consigliato dal produttore è di 60 ml. Quindi si possono effettuare fino a 20 cicli di lavaggio senza dover aggiungere detersivo. Per biancheria mediamente sporca con acqua di durezza ridotta il dosaggio consigliato dal produttore è di 95 ml. In questo caso è possibile effettuare fino a 12 cicli di lavaggio senza dover aggiungere detersivo (il numero di cicli di lavaggio dipende dal dosaggio di detersivo raccomandato, dalla quantità di biancheria nel cestello, dalla durezza dell’acqua e dal grado di sporco).

    • Messa in funzione e utilizzo

    <p>Cosa rende le cappe aspiranti particolarmente facili da usare?</p>

    Consigliamo di convogliare l’aria di scarico all’esterno ove possibile, in quanto allontana gli odori dalla cucina. La soluzione più efficace è utilizzare un sistema di scarico (conduttura) con un diametro di 150 mm.

    • Funzioni, consigli e accorgimenti

    <p>Cos’è il Programma per la regolazione dell’umidità?</p>

    Il Programma per la regolazione dell’umidità avvia automaticamente l’asciugatura biancheria a ricircolo d’aria per 7 giorni quando l’apparecchio rileva un incremento dell’umidità dell’aria. L’umidità all’interno del locale può essere regolata tra il 50 e il 60 %.

    • Funzioni, consigli e accorgimenti

    <p>Quali programmi offre la DualDry?</p>

    In modalità Asciugatura biancheria a ricircolo d’aria: Asciugatura extra, Asciugatura normale, Umido pronto per stiro, Umido, Asciugatura a tempo (fino a 3 ore), Programma per la regolazione dell’umidità.

    • Funzioni, consigli e accorgimenti

    <p>La DualDry può essere impiegata anche per mantenere asciutto il locale?</p>

    Sì, il programma per la regolazione dell’umidità funziona per 7 giorni e avvia automaticamente l’asciugatura biancheria a ricircolo d’aria quando l’apparecchio rileva un incremento dell’umidità dell’aria. La DualDry non è tuttavia progettata per il funzionamento continuo o per la deumidificazione di locali molto umidi.

    • Funzioni, consigli e accorgimenti

    <p>Il locale deve essere chiuso?</p>

    La garanzia di un processo di asciugatura biancheria a ricircolo d’aria ottimale si ha solo all’interno di locali con porte e finestre chiuse. Questo accorgimento riduce l’ingresso di aria umida dall’esterno.

    • Funzioni, consigli e accorgimenti

    <p>La DualDry funziona anche nei locali non riscaldati?</p>

    L’asciugatura ottimale si ottiene a una temperatura ambiente di 10–30°C. In locali con temperature molto basse, la funzione potrebbe essere limitata. La DualDry non deve essere utilizzata a temperature inferiori a 8 °C.

    • Funzioni, consigli e accorgimenti

    <p>Perché lo stendino della DualDry è a raggiera?</p>

    La disposizione a raggiera permette un flusso d’aria ottimale e quindi un processo di asciugatura più veloce.

    • Funzioni, consigli e accorgimenti

    <p>La scelta del detersivo influisce sulla durata del processo di asciugatura?</p>

    No, la durata del processo di asciugatura non varia in funzione del detersivo utilizzato.

    • Funzioni, consigli e accorgimenti

    <p>Durante l’asciugatura della biancheria quanto calore cede la DualDry all’ambiente?</p>

    Durante il funzionamento la DualDry cede all’ambiente circa 350–400 W di energia termica.

    • Cura e pulizia

    <p>Cos’è l’indicazione di saturazione del filtro metallico del grasso?</p>

    Alcune cappe aspiranti sono dotate di una spia che indica che il filtro metallico del grasso deve essere pulito. Tramite un contatore delle ore di esercizio è possibile determinare approssimativamente se il filtro metallico del grasso è intasato.

    • Funzioni, consigli e accorgimenti

    <p>Quando vale la pena ricorrere a una lavastoviglie di grande capienza?</p>

    In un modello di grande capienza trovano spazio piatti fino a 33 cm di diametro, pertanto un tale modello è indicato soprattutto per lavare piatti piani grandi, calici da vino di grandi dimensioni o teglie.

    • Funzioni, consigli e accorgimenti

    <p>Come funzionano le microonde?</p>

    Le microonde generano oscillazioni elettromagnetiche che penetrano nelle molecole degli alimenti. Il movimento rapido di queste molecole crea calore d’attrito che cuoce le pietanze dall’interno verso l’esterno.

    • Funzioni, consigli e accorgimenti

    <p>Cos’è esattamente il regolatore della durezza dell’acqua?</p>

    Il regolatore della durezza dell’acqua assicura costantemente una durezza ideale dell’acqua. In questo modo l’efficacia del detersivo aumenta e stoviglie e bicchieri vengono lavati con delicatezza.

    • Funzioni, consigli e accorgimenti

    <p>Come funziona il sensore di dosaggio del brillantante con comando a impulsi?</p>

    Il sensore di dosaggio del brillantante con comando a impulsi dosa automaticamente la quantità minima necessaria di brillantante in funzione della durezza dell’acqua e del carico.

    • Funzioni, consigli e accorgimenti

    <p>A cosa serve il programma Igiene nelle lavastoviglie?</p>

    Il programma Igiene è concepito per stoviglie particolarmente sensibili, quali taglieri o biberon.

    • Funzioni, consigli e accorgimenti

    <p>Quanta energia si risparmia premendo il tasto di risparmio energia?</p>

    Il programma di Risparmio energia riduce le temperature di lavaggio di 5 °C, con un risparmio energetico del 10 %.

    • Funzioni, consigli e accorgimenti

    <p>Quali sono i vantaggi di un cassetto per posate?</p>

    Il cassetto per posate si trova nella parte alta della lavastoviglie, così le posate possono essere inserite in modo ergonomico senza affaticare la schiena. Il cassetto per posate è strutturato in modo tale che le posate non si tocchino, una disposizione ideale per il lavaggio che preserva le posate preziose. Nella parte centrale del cassetto per posate si possono collocare le tazzine da espresso. Il cassetto per posate consente di ovviare all’apposito cestello nel cestello inferiore, lasciando più spazio per i piatti e altro.

    • Funzioni, consigli e accorgimenti

    <p>I bicchieri a stelo lungo possono essere collocati nel cestello superiore anche in presenza del cassetto per posate?</p>

    Sì, il cassetto per posate è realizzato in modo tale che l’aletta esterna a destra possa rientrare di lato. In tal modo i bicchieri a stelo lungo possono essere collocati nel cestello superiore sottostante.

    • Funzioni, consigli e accorgimenti

    <p>Qual è la differenza tra il programma Festa e il programma Sprint?</p>

    Il programma Sprint dura 20 minuti ed è indicato per il lavaggio rapido delle stoviglie da aperitivo poco sporche. Il programma Festa dura 11 minuti ed è indicato per le occasioni eccezionali in cui tante stoviglie devono essere nuovamente disponibili in tempi rapidi, ad es. durante una festa con tanti ospiti. Con il programma Festa la lavastoviglie passa dapprima in una fase di riscaldamento di 20 minuti e successivamente può essere avviata per cinque volte consecutive a pieno carico.

    • Funzioni, consigli e accorgimenti

    <p>Dopo il lavaggio in lavastoviglie le stoviglie non risultano ancora pulite, cosa posso fare?</p>

    Risultati di lavaggio insoddisfacenti possono avere cause diverse, di seguito elenchiamo quelle più frequenti. - Sono state inserite troppe stoviglie nella lavastoviglie e troppo vicine. Il getto d’acqua degli ugelli non riesce ad arrivare a tutte le stoviglie e si formano delle zone d’ombra, ovvero superfici sulle stoviglie non raggiunte dal getto d’acqua e quindi non lavate. I bracci spruzzatori della lavastoviglie sono intasati, pertanto la pressione del getto d’acqua è insufficiente per un lavaggio efficace. Si possono smontare semplicemente i bracci spruzzatori (vedere le istruzioni per l’uso) per lavarne gli ugelli sotto il rubinetto dell’acqua. - Selezionare la regolazione utente «RisciacquoPiù» sulla lavastoviglie che aumenta la quantità d’acqua e prolunga la durata del programma.

    • Funzioni, consigli e accorgimenti

    <p>Dopo il lavaggio in lavastoviglie le stoviglie sono ancora umide, cosa posso fare?</p>

    - Occorre aumentare il dosaggio del brillantante nelle regolazioni utente (regolazione di fabbrica: livello 4). Durante il risciacquo verrà aggiunto più brillantante, migliorando così l’asciugatura. - Selezionare la regolazione utente «AsciugaturaPiù» sulla lavastoviglie. Questa regolazione aumenta la temperatura nel risciacquo finale e prolunga la durata del programma.

    • Funzioni, consigli e accorgimenti

    <p>Esiste un programma molto silenzioso?</p>

    Pensato espressamente per l’utilizzo nelle ore notturne, il programma Silent è così silenzioso da non essere udito. Durante la notte il programma può durare più a lungo, ma deve essere assolutamente silenzioso. Il programma Silent soddisfa queste condizioni.

    • Funzioni, consigli e accorgimenti

    <p>Le lavastoviglie hanno anche dei programmi brevi?</p>

    In ciascun livello comfort proponiamo programmi estremamente rapidi. La durata varia da 11 a 30 minuti in funzione del livello comfort.

    • Funzioni, consigli e accorgimenti

    <p>Di cosa devo tener conto quando utilizzo un programma Sprint?</p>

    I programmi Sprint sono indicati per stoviglie da aperitivo o da caffè poco sporche. Non sono indicati per piatti / padelle ecc. con sporco normale o molto sporchi. Se si utilizzano le pastiglie, consigliamo di selezionare la funzione All in 1 nelle regolazioni utente. Con questa funzione i programmi molto brevi vengono prolungati per consentire alle pastiglie di sciogliersi e sprigionare l’intera azione detergente.

    • Funzioni, consigli e accorgimenti

    <p>La lavastoviglie è dotata di un riconoscimento del carico?</p>

    Grazie a una tecnologia sofisticata, la lavastoviglie rileva la quantità d’acqua che gocciola dalle stoviglie e rientra nel circuito dell’acqua attraverso il fondo della vasca. Quando la quantità d’acqua reimmessa nel circuito è ridotta, la lavastoviglie rileva che il carico è completo, viceversa quando la lavastoviglie funziona con poche stoviglie all’interno verrà reimmessa tanta acqua nel sistema e la macchina adeguerà automaticamente la quantità d’acqua. In tal modo la lavastoviglie risparmia fino a 1,5 di acqua per ogni programma principale selezionato.

    • Funzioni, consigli e accorgimenti

    <p>Posso lavare bicchieri e calici insieme alle altre stoviglie?</p>

    Quando si acquistano bicchieri e calici è necessario assicurarsi che siano idonei al lavaggio in lavastoviglie. Attenersi alle informazioni fornite dal produttore di bicchieri e calici oppure rivolgersi al personale di vendita. I bicchieri e i calici contrassegnati come idonei al lavaggio in lavastoviglie possono essere lavati in lavastoviglie senza problemi insieme alle altre stoviglie. Per i bicchieri e i calici di questo tipo le temperature elevate non costituiscono un problema perché sono stati prodotti con processi di alta qualità. Nell’uso quotidiano consigliamo di lavare bicchieri e calici insieme alle altre stoviglie utilizzando il programma automatico.

    • Messa in funzione e utilizzo

    <p>Si può installare una lavastoviglie extra alta in qualsiasi situazione?</p>

    In linea teorica è possibile, è comunque opportuno consultare il rivenditore specializzato.

    • Messa in funzione e utilizzo

    <p>Come si dispongono al meglio posate ingombranti nella lavastoviglie?</p>

    Se si lavano spesso mestoli, mestoli di legno, fruste o lunghi coltelli per la carne in lavastoviglie, consigliamo di acquistare il nostro supporto per posate Vario. Nei modelli della linea SL il supporto per posate Vario è già integrato, può comunque essere inserito anche nei modelli N e S acquistandolo come accessorio. Anche gli apparecchi meno recenti possono essere equipaggiati con il supporto per posate Vario.

    • Messa in funzione e utilizzo

    <p>Vorrei utilizzare il detersivo in pastiglie. A cosa devo prestare particolare attenzione?</p>

    Le pastiglie All in 1 contengono percentuali pressate di detersivo in polvere/brillantante e sale. Poiché le sostanze sono pressate, con i programmi brevi non si sciolgono abbastanza rapidamente per ottenere tutta l’efficacia di lavaggio. Inoltre le percentuali di brillantante e sale non sono sufficienti per ottenere il miglior risultato di lavaggio possibile. Occorre quindi aggiungere anche sale e brillantante nella lavastoviglie! Le lavastoviglie V-ZUG sono dotate della funzione All in 1 che può essere utilizzata con pastiglie di qualsiasi tipo. La funzione può essere attivata in tutte le lavastoviglie V-ZUG nelle regolazioni utente. Una volta attivata, la lavastoviglie prolunga automaticamente la durata dei programmi molto brevi di massimo 10 minuti e la durata di asciugatura successiva di massimo 15 minuti. In tal modo le pastiglie riescono a sciogliersi e a sprigionare tutta la propria azione detergente. La funzione All in 1 adatta automaticamente anche la quantità di brillantante e sale riducendola del 50 % e assicurando al contempo un lavaggio e un’asciugatura sempre eccellenti!

    • Messa in funzione e utilizzo

    <p>Come mi assicuro che vasi e caraffe siano sistemati in modo sicuro?</p>

    Grazie alle quattro rastrelliere con spine Easy fornite in dotazione, anche stoviglie alte come vasi, caraffe, bicchieri da birra alti o biberon sono al sicuro sia nel cestello superiore che in quello inferiore.

    • Messa in funzione e utilizzo

    <p>Desidero approfittare delle tariffe energetiche ridotte. Posso impostare la lavastoviglie per il funzionamento durante notte?</p>

    La funzione di avviamento ritardato consente di sfruttare le tariffe energetiche convenienti delle ore notturne. Inoltre la lavastoviglie indica l’ultimo orario impostato ed è molto silenziosa con soli 42 dB(A). Non la sentirete affatto.

    • Messa in funzione e utilizzo

    <p>Non ho sempre una quantità tale di stoviglie da riempire completamente la lavastoviglie. Cosa consigliate di fare in questi casi?</p>

    Carico parziale – Il programma viene adeguato a un carico minore. La quantità d’acqua utilizzata viene nettamente ridotta, con un risparmio tra 1 e 6 litri. La durata del programma si riduce fino a 30 minuti.

    • Messa in funzione e utilizzo

    <p>Non ho sempre una quantità tale di stoviglie da riempire completamente la lavastoviglie. Cosa consigliate di fare in questi casi?</p>

    La funzione «Solo cestello superiore» rende una lavastoviglie V-ZUG ancora più flessibile e consente di risparmiare 2,6 litri d’acqua, a seconda del programma di lavaggio.

    • Messa in funzione e utilizzo

    <p>Quanta acqua viene utilizzata per il ciclo di lavaggio in lavastoviglie rispetto al lavaggio a mano?</p>

    Per il lavaggio a mano occorre riscaldare circa 40 litri d’acqua. Con i migliori elettrodomestici V-ZUG, questa cifra si riduce di quasi il 90 %, con Adora SL che richiede solo 5 litri d’acqua.

    • Messa in funzione e utilizzo

    <p>Quanta acqua consuma una lavastoviglie rispetto al lavaggio a mano dei piatti?</p>

    Una lavastoviglie è un aiuto domestico così prezioso che difficilmente si può immaginare la vita senza. Negli ultimi anni il consumo di acqua ed energia della lavastoviglie è stato notevolmente ridotto, pertanto avere un elettrodomestico che lava le stoviglie non è più solo un risparmio di tempo. Oggi è anche molto più economico e rispettoso dell’ambiente rispetto al lavaggio dei piatti a mano. Per lavare la quantità di stoviglie che una Adora V-ZUG pulisce in un unico ciclo di lavaggio, si utilizzerebbero fino a 40 litri di acqua, mentre Adora riesce con soli 12.

    • Messa in funzione e utilizzo

    <p>Devo aggiungere anche il sale nella lavastoviglie pur utilizzando le pastiglie All in 1?</p>

    Sì, assolutamente! Il sale serve per la rigenerazione dell’impianto d’addolcimento incorporato nella lavastoviglie. L’impianto d’addolcimento decalcifica l’acqua che scorre nella lavastoviglie. Se l’acqua non viene decalcificata, sui componenti integrati nella lavastoviglie si forma uno strato calcareo. Le pastiglie All in 1 addolciscono solo l’acqua che entra nella lavastoviglie alla selezione del programma e in misura limitata, perché la quantità di sale contenuta in una pastiglia è ridotta.

    • Messa in funzione e utilizzo

    <p>Devo aggiungere anche il brillantante nella lavastoviglie pur utilizzando le pastiglie All in 1?</p>

    Sì, assolutamente. Per ottenere risultati ottimali di lavaggio e asciugatura consigliamo di aggiungere sempre il brillantante nella lavastoviglie. La quantità di brillantante contenuta nelle pastiglie non è sufficienti per un’asciugatura ottimale.

    • Messa in funzione e utilizzo

    <p>Posso collegare la lavastoviglie anche all’acqua calda?</p>

    Le nostre lavastoviglie possono essere impostate per l’impiego con acqua calda. A tal scopo occorre selezionare il funzionamento ad acqua calda nelle regolazioni utente. La lavastoviglie funzionerà in una modalità adeguata all’acqua calda.

    • Messa in funzione e utilizzo

    <p>Cosa devo fare quando sul display compare un messaggio di errore (ad es. A1)?</p>

    Consultare dapprima le istruzioni per l’uso per trovare la risoluzione del problema corrispondente. In assenza di indicazioni chiamare il nostro servizio di assistenza al numero gratuito 0800 850 850.

    • Messa in funzione e utilizzo

    <p>Posso collocare i bicchieri da vino anche nel cestello inferiore?</p>

    Sì, grazie all’inserto per bicchieri per il cestello inferiore. L’inserto può essere inserito facilmente nel cestello inferiore e può accogliere diversi bicchieri da vino, bicchieri e tazze. L’inserto per bicchieri può essere ordinato come set accessori tramite il nostro shop online.

    • Messa in funzione e utilizzo

    <p>Posso lavare qualsiasi stoviglia in lavastoviglie?</p>

    Le nostre raccomandazioni: non tutte le stoviglie sono adatte al lavaggio in lavastoviglie. - Lavare a mano gli oggetti in legno o in plastica sensibili agli alcali e al calore. - Le stoviglie di terracotta tendono a incrinarsi e a scheggiarsi. - Le decorazioni applicate su vetro e porcellana non sono permanenti e con il tempo possono staccarsi. - A seconda del tipo e del detersivo utilizzato, il vetro può opacizzarsi. Chiedere al fornitore della stoviglia se il vetro può essere lavato in lavastoviglie. - Nei bicchieri e nelle tazze di cristallo molato e di forte spessore possono verificarsi tensioni che portano alla rottura. - Non lavare stoviglie munite di etichette adesive. Le etichette adesive distaccate possono intasare il sistema di filtraggio. - Gli oggetti in argento, rame e stagno hanno la tendenza ad assumere colorazioni che vanno dal marrone al nero. - L’alluminio tende a formare macchie, lavarlo separatamente o a mano.

    • Funzioni, consigli e accorgimenti

    <p>Qual è il design più consigliato? Dovrei scegliere un piano cottura con telaio oppure uno a filo del piano di lavoro?</p>

    Questa è soprattutto una scelta estetica, ma dipende anche dal tipo di piano di lavoro. Generalmente i piani cottura a filo vengono installati su piani di lavoro in pietra. Garantire in ogni caso l’accesso al piano cottura da sotto il piano di lavoro.

    • Funzioni, consigli e accorgimenti

    <p>Come si risparmia energia tramite l’induzione?</p>

    L’induzione è la tecnologia del futuro, è più veloce ed energeticamente efficiente. Un litro d’acqua arriva a ebollizione in circa due minuti. Ciò è possibile solo utilizzando una tecnologia intelligente. L’induzione crea calore esattamente dove serve, nel fondo della pentola. Il vetro circostante la zona di cottura riscaldata rimane essenzialmente freddo, senza spreco di energia. Un piano cottura a induzione utilizza fino al 40 % di energia in meno rispetto ad altri metodi di cottura.

    • Funzioni, consigli e accorgimenti

    <p>I piani cottura a induzione sono dotati del riconoscimento della pentola. Come funziona?</p>

    Avete mai accesso un fornello inavvertitamente o dimenticato di spegnerlo? Ora questo non è più un problema. Grazie al riconoscimento della pentola, il calore viene prodotto solo in presenza di una pentola sul piano cottura. Lo spegnimento automatico temporizzato di sicurezza controlla ogni zona cottura accesa e la spegne dopo un determinato lasso di tempo. E se in famiglia vi sono aspiranti chef in erba, basta attivare la sicurezza bambini per prevenire incidenti.

    • Funzioni, consigli e accorgimenti

    <p>I piani cottura a induzione offrono la funzione PowerPlus. A cosa serve?</p>

    La funzione PowerPlus presente in pressoché tutti i piani cottura a induzione consente di risparmiare tempo mentre si cucina. Ad es. per riscaldare una grande quantità di acqua, si può attivare una zona di cottura con uno stadio di potenza incrementato fino al 140 %. Con PowerPlus avete a disposizione fino a 3700 watt.

    • Funzioni, consigli e accorgimenti

    <p>Le zone di cottura sono azionate da innovativi comandi a cursore. Come funzionano esattamente?</p>

    Il cursore rende cucinare ancora più divertente: un leggero tocco con le dita regola il livello di calore.

    • Funzioni, consigli e accorgimenti

    <p>Per cosa è progettato esattamente un Teppan Yaki?</p>

    Questo metodo di cottura che entusiasma da tempo i ristoratori professionisti, è ora utilizzabile anche in casa vostra: cucinare con un Teppan Yaki. Perché questo metodo di cottura giapponese su una superficie di grigliatura piana è così popolare? Perché non servono pentole e padelle, è d’intrattenimento per gli ospiti e non occorre scegliere la temperatura e la durata di cottura corrette. Ad esempio si può impostare la temperatura di cottura con precisione in base al tipo di alimento e mantenerla costante, a prescindere da quante siano le prelibatezze sulla griglia. I cibi sensibili alle alte temperature vengono cotti in modo particolarmente delicato, conservando perfettamente gusto, qualità e soprattutto elementi nutritivi. Con un Teppan Yaki ogni cena si trasforma in un’esperienza indimenticabile.

    • Funzioni, consigli e accorgimenti

    <p>Che tipi di piani cottura esistono?</p>

    Esistono piani cottura radianti controllati tramite una cucina da incasso o un pannello di regolazione (in precedenza Quicklight). I piani cottura radianti indipendenti (in precedenza Toptronic) e i piani cottura a induzione hanno i comandi collocati direttamente sulla superficie in vetro. Lo spazio guadagnato in questo modo può essere utilizzato per inserire un ulteriore cassetto 1/6. Il sistema a induzione è il non plus ultra per la cottura professionale in casa. La gamma CombiCookTop (in precedenza Fusion) comprende piani cottura a induzione con cappa incorporata nel piano cottura.

    • Funzioni, consigli e accorgimenti

    <p>Come funziona il sistema a induzione?</p>

    Sotto il piano cottura in vetroceramica, al posto del tradizionale elemento riscaldante si trova una bobina a induzione che crea un campo elettromagnetico variabile. Il campo crea correnti parassite nel fondo delle pentole, che riscaldano molto rapidamente il materiale della pentola.

    • Funzioni, consigli e accorgimenti

    <p>Esiste una zona di cottura specifica per cucinare il pesce?</p>

    Le pentole per pesce possono essere utilizzate senza problemi su tutti i piani cottura che dispongono di una zona combinata per pirofila.

    • Funzioni, consigli e accorgimenti

    <p>A cosa serve un piano cottura con tre zone di cottura?</p>

    Con la diffusione degli steamer in cucina, abbiamo riscontrato che le persone tendono a utilizzare meno padelle e pentole. Per questo motivo abbiamo introdotto il piano cottura a tre fuochi con più spazio tra le singole zone di cottura.

    • Messa in funzione e utilizzo

    <p>Quali opzioni di installazione esistono per i piani cottura?</p>

    I piani cottura integrati a filo del piano di lavoro offrono una perfetta integrazione estetica e creano un effetto di linearità compatta. I piani cottura con telaio in vetro smussato hanno un aspetto molto elegante, mentre i piani cottura con telaio in acciaio cromato e quelli con telaio sovradimensionato (per le sostituzioni) convincono per semplicità d’installazione e design classico che li rendono adatti a svariate combinazioni di cucine.

    • Messa in funzione e utilizzo

    <p>Devo utilizzare pentole speciali con un apparecchio a induzione? Sono costose?</p>

    Affinché l’induzione funzioni, il fondo delle pentole deve essere ferromagnetico. I piani cottura a induzione sono abbastanza diffusi, pertanto esiste una vasta gamma di pentole a prezzi convenienti.

    • Messa in funzione e utilizzo

    <p>Le mie pentole sono idonee per un apparecchio a induzione?</p>

    Per controllare se le vostre pentole sono indicate per piani cottura a induzione basta avvicinarle a un magnete: se resta attaccato al fondo potete utilizzare la pentola anche in un piano cottura a induzione, altrimenti no.

    • Messa in funzione e utilizzo

    <p>Esistono piani cottura con spegnimento automatico di sicurezza?</p>

    Si, tutti i piani cottura V-ZUG a induzione e indipendenti sono dotati della funzione di spegnimento automatico di sicurezza per prevenire il surriscaldamento.

    • Messa in funzione e utilizzo

    <p>È possibile mantenere calde delle pietanze semplicemente su un piano cottura?</p>

    Esistono diversi piani cottura che dispongono di una zona scaldavivande laterale con controllo della temperatura. I piani cottura a induzione offrono una funzione di riscaldamento per le differenti zone di cottura.

    • Messa in funzione e utilizzo

    <p>Per me è importante cucinare in maniera ergonomica, a cosa devo prestare attenzione?</p>

    Assicurarsi che le zone di cottura siano ben distanti tra loro e le pentole non si tocchino. Consigliamo un piano cottura con una disposizione dei fuochi a forma di «V» o di «A». Nei piani cottura Panorama le zone di cottura sono disposte su una linea, garantendo così una buona accessibilità.

    • Messa in funzione e utilizzo

    <p>I piani cottura a induzione sono dannosi per la salute?</p>

    Nonostante i numerosi studi, ad oggi non è stato dimostrato che i campi elettromagnetici siano dannosi per l’ambiente e per la salute dell’uomo. Come ogni elettrodomestico, i piani cottura a induzione generano un campo elettromagnetico che è tuttavia nettamente inferiore a quello generato da un rasoio elettrico, un asciugacapelli o un trapano. Potete trovare ulteriori informazioni su questo argomento al sito www.fea.ch, la pagina web dell’Associazione settoriale Svizzera per gli Apparecchi elettrici per la Casa e l‘Industria.

    • Cura e pulizia

    <p>Perché i piani cottura a induzione sono così facili da pulire?</p>

    I piani cottura a induzione riscaldano a una velocità impressionante. Reagiscono rapidamente e hanno una regolazione molto precisa, pertanto molto raramente i liquidi traboccano. Poiché il calore viene prodotto direttamente nel fondo della pentola, il vetro circostante la zona di cottura resta essenzialmente freddo. I liquidi traboccati non si bruciano e il piano cottura può essere pulito facilmente con un panno umido.

    • Cura e pulizia

    <p>Come si pulisce un piano cottura?</p>

    Piccole quantità di sporco possono essere rimosse con un panno umido e un po’ di detersivo. In caso di sporco più tenace, cospargere con una spugna del detergente per vetroceramica, lasciarlo agire per qualche minuto, quindi rimuoverlo con un panno. Le incrostazioni bruciate possono essere rimosse con un raschietto.

    • Funzioni, consigli e accorgimenti

    <p>Perché il WineCooler ha due zone di temperatura?</p>

    Le due zone di raffreddamento per vini bianchi e vini rossi sono regolabili separatamente in altezza con estrema precisione, perché entrambi abbiano la temperatura ottimale. L’intervallo di temperatura va da 5 a 18 °C.